Libri

Pappa nanna pupù e altre calamità della vita

Autobiografia di un bambino di un anno

di Rohan Candappa

pagine

240

ISBN

9788880336204

pubblicazione

febbraio 2012

prezzo

14,00 €

età

Per grandi

formato

14 x 20,5 cm

tradotto

Laura Bortoluzzi

Autobiografia di un bambino di un anno

by Rohan Candappa

pages

240

ISBN

9788880336204

published on

febbraio 2012

price

14,00 €

age

Per grandi

format

14 x 20,5 cm

translated by

Laura Bortoluzzi

FUORI CATALOGO

Pappa nanna pupù e altre calamità della vita: in stile “senti chi parla”, l’esilarante diario quotidiano di un bebè arrabbiato, alla scoperta del mondo, degli adulti e delle loro incomprensibili abitudini.
«Se ti mettono tutto a un’altezza impossibile, se gli adulti fanno boccacce per farti ridere o ti pedinano senza mai darti tregua, se quando parli con le bolle nessuno ti capisce… BEH, RAGAZZI… COME SI FA A RIMANERE CALMI?!?»
Gli adulti visti dagli occhi di un bebè possono uscirne un po’ a pezzi… soprattutto se a scrivere è un brillante umorista inglese come Rohan Candappa.
L’autore, assume il punto di vista (e la statura!) di un bambino in quel periodo speciale in cui non sa parlare, dando voce ed espressione, in maniera esilarante, a tutto quel misterioso, insondabile e “temuto” NON-DETTO di un bebè di un anno!
Ne viene fuori un ritratto divertentissimo – e implacabile! – del mondo e degli adulti, una gustosissima serie di recriminazioni, osservazioni e riflessioni, infarcite di sorprendenti citazioni colte.
Sì, perché questo bebè è certamente un filosofo in fasce, è il caso di dirlo, e la scoperta del mondo non può che avvenire se non partendo dalla sua statura e delle sue esperienze quotidiane anche minime, eppure totalizzanti: il primo incontro con i Teletubbies, la scoperta di avere due mani attaccate ai polsi capaci di afferrare qualsiasi cosa, la pratica del pianto per ottenere favori insperati, l’apertura e chiusura ossessiva delle antine di un mobile come gesto filosofico, il lancio professionale della pappa, la scoperta di quel vero classico di design che è il proprio naso, così perfetto per infilarci le dita… altro che Philip Starck…
Capirete, alla fine, o forse vi ricorderete, che la vita di un bebè può anche essere molto dura, tra pappe indigeribili, pannoloni ingombranti, adulti che non capiscono mai niente e piedini che non ti sorreggono… Lasciate che questo “adorabile” nanerottolo in persona vi sveli i retroscena della sua esistenza, in un esilarante e imprevedibile diario di vita quotidiana.
Libri Il Castoro per i grandi, dedicati ai temi dell’infanzia.

Consigli di lettura

Newsletter

La nostra newsletter

Scelta della lista

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo i termini di legge *