10 domande a Donata Quagliotti, autrice di "Una brava veterinaria"

Donata Quagliotti ha sempre amato tutti gli animali e fin da piccola ha sempre saputo che da grande sarebbe diventata solo ed esclusivamente un medico veterinario. Lavora presso il suo ambulatorio e presso il Parco Canile di Milano e, coccolata dai suoi amici quattro zampe, cerca sempre di essere una… brava Veterinaria! Non a caso è l’autrice del nuovo albo della collana Facciamo che ero illustrata da Silvia Baroncelli!

Da veterinaria, avresti mai pensato di diventare autrice di un libro?
No, mai avrei pensato di essere coinvolta in questo progetto!
Com’è stato vedere pubblicato questo libro? È stato l’avverarsi di un sogno?
Assolutamente sì. Il percorso che ha portato alla realizzazione del libro è iniziato da un pensiero sulla mia quotidianità lavorativa, sugli aspetti più rilevanti ed interessanti, sulla passione che anima la mia attività, sulle difficoltà e sulle piccole-grandi soddisfazioni. Grazie alla collaborazione con gli editor Castoro e con la meravigliosa illustratrice Silvia Baroncelli ho potuto raccontare il mio lavoro “in poesia”, dedicandolo ai bambini che amano gli animali e che, forse, sognano di diventare dei veterinari.
Hai una tua kryptonite personale nel lavoro che fai?
Sicuramente la stanchezza! E a volte la difficoltà ad accettare che le cose, in medicina, in qualche caso non vadano per il migliore dei modi.

I tre libri/autori/illustratori preferiti della tua infanzia e di oggi.
– IO E IL MONDO, enciclopedia attiva per i più piccoli – Schiavo Campo e La bea
– L’opera omnia di Richard Scarry
– LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA – D. Buzzati
Qual è la parte migliore e quella peggiore del tuo lavoro?
Molteplici sono le soddisfazioni del mio lavoro! La prima è sicuramente vedere un animale malato guarire grazie al mio lavoro e rendere felici i proprietari. Inoltre è necessario studiare ed aggiornarsi costantemente e ciò permette di mantenere sempre attiva la curiosità e l’entusiasmo verso il “nuovo” e, cosa non da poco, ogni tanto mi concedo grandi coccole con i miei pazienti! Il lato peggiore del mio lavoro è sicuramente il contatto con la sofferenza sia animale che umana (che non sempre si riesce ad antagonizzare!) e l’ineluttabilità di alcune condizioni patologiche per le quali poco può fare anche la migliore medicina.
Come veterinaria, quale mascotte/avatar/spirito animale sceglieresti?
Scelgo lo spirito di un celeberrimo veterinario inglese, James Herriot, che ha ispirato intere generazioni di medici veterinari in tutto il mondo

Lavorare a un libro che parla del tuo lavoro ti ha insegnato o lasciato qualcosa?
Pensare al mio lavoro attraverso gli occhi di un bambino che ama gli animali e sogna di fare il veterinario mi ha permesso di tornare indietro nel tempo, a quando ero io la bambina che desiderava intraprendere questa professione. Ho potuto quindi riassaporare quella tenera poesia e quell’ardore che provavo e che, purtroppo, l’età adulta e la realtà del quotidiano tendono ad affievolire.
Raccontaci tre cose folli/interessanti su di te.
Ogni tanto nel mio ambulatorio, negli intervalli di lavoro, suono il flauto traversiere e ciò porta i cani e gatti ospedalizzati a vocalizzare con il suono del flauto creando un meraviglioso coro! Mi occupo di Agopuntura Veterinaria con grande soddisfazione e quando sono in vacanza al mare con i miei bambini andiamo alla ricerca delle orme che gli animali selvatici lasciano nottetempo sulla spiaggia e sulle dune di sabbia cercando di riconoscerne l’appartenenza.
Se non fossi diventata una veterinaria, quale sarebbe il tuo lavoro ideale?
Mai pensato di fare null’altro nella vita!!
Vorresti dire qualcosa a chi leggerà il tuo libro e sogna di fare il tuo lavoro?
Ai bimbi che vogliono diventare dei medici veterinari voglio dire che la cosa più importante è trascorrere tanto tempo con gli animali, vivere l’infanzia con la curiosità di conoscerli tutti, guardarli, toccarli, coccolarli, accarezzarli, dormire con loro, baciarli, averne cura. Successivamente rimboccarsi le mani, studiare, e affrontare con lo stesso amore ed entusiasmo la professione più bella del mondo.

Newsletter

La nostra newsletter

Scelta della lista

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo i termini di legge *