10 domande a Jamie Shelman, autrice di “La vita spiegata dal mio gatto”

Quando hai capito che volevi diventare una illustratrice?

Sono sempre stata un’illustratore, colorando libri da quando ho preso in mano il mio primo pastello!

Com’è stato vedere il tuo primo libro pubblicato? È stato l’avverarsi di un sogno?

Fantastico! Non vedo l’ora di farne altri!

Hai una tua kryptonite personale nella scrittura?

Il gatto del mio vicino, ora il nostro gatto. è stato la mia grassa musa e costante compagno di studio, fornendo l’ispirazione per molti disegni!

I tre libri/autori/illustratori preferiti della tua infanzia e di oggi.

Ero ossessionata da Dr. Seuss da bambina! Amo William Steig. Ma in generale qualsiasi cosa con buona arte e umorismo.

Qual è la parte migliore e quella peggiore del mestiere di scrittore?

La parte migliore è far ridere le persone. La parte peggiore è dubitare di se stessi.

Come scrittrice, quale mascotte/avatar/spirito animale sceglieresti?

Un gatto grasso ovviamente!

Dove hai trovato l’ispirazione per questo libro? Ti ha insegnato qualcosa?

Quanto puoi davvero imparare solo osservando il tuo gatto.

Raccontaci tre cose folli/interessanti su di te.

Da piccola ho avuto parecchi criceti.

Mi piace andare in bicicletta.

Parlo ai gatti come fossero persone vere ;D

Se non fossi diventata una scrittrice, quale sarebbe il tuo lavoro ideale?

Una pittrice!

Vorresti dire qualcosa ai tuoi lettori italiani? 

Ciao! Ho studiato arte a Roma un’estate e ricordo tutti i gatti!

Newsletter

La nostra newsletter

Scelta della lista

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo i termini di legge *